Cerca
Fiandre 2010
Meteo
Home Uscite tempo libero
Banner
Uscite tempo libero
Conegliano - Alpago -Conegliano PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessio Rainato   
Domenica 27 Marzo 2011 20:04

Durante la pausa panino del giro del lago di Garda il bel sole di Malcesine ha dato la testa ad alcuni e già si parlava di un secondo giro sulla lunga distanza. La proposta era una visita in Alpago: io quindi propongo la Conegliano-Alpago-Conegliano, con itinerario descritto nel sito qui sotto. Unico vincolo secondo me è la pausa panino alla Malga Pian del Cansiglio, che vale la pena. Ciao a tutti belli e brutti.

Alessio.

http://www.bikemap.net/route/873555

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Marzo 2011 17:18
 
... e adesso aspettiamo!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 04 Giugno 2010 09:03

Come da programma venerdì 28 maggio siamo saliti a cima grappa in notturna, eravamo solo in sette: io, il Presidente, Federico, il Carabiniere, i due delle fiandre e Stefano. Alla guida dell'ammiraglia come al solito Nicola che con una buona dose di pazienza e una svalangata di insulti ci accompagna nelle nostre piccole imprese. Partiti con qualche minuto di ritardo da Romano d'Ezzelino, siamo arrivati ai piedi del monte Tomba verso le 21.45 e con calma abbiamo cominciato a salire. Il pomeriggio piovoso non aveva abbassato più di tanto la temperatura per cui abbiamo deciso di continuare con la divisa estiva affidando a Nicola le mantelline e dandoci appuntamento in cima al Tomba. Procedendo con calma ci siamo immersi nel silenzio notturno, ammirando il panorama e cercando di catturare le nuove sensazioni che un'uscita di questo tipo ci poteva offrire. Sopra il Tomba la prima sorpresa... Nicola non c'è e i cellulari non prendono... la cosa più logica ci è sembrata quella di continuare la salita sperando di incontrarlo più avanti o alla peggio in vetta al grappa. Il tratto fino alla Vedetta è stato impegnativo soprattutto perchè al buio non si riesce a valutare bene la salita sia come difficoltà che come lunghezza e gestire le forze diventa ancora più complicato. Nel tratto di discesa nella zona delle malghe, senza le mantelline che avevamo lasciato a Nicola, il freddo cominciava a farsi sentire per cui volevamo percorrerlo in fretta ma, come spesso succede, quando non dovrebbe... psssss... Stefano ha forato. Ci siamo fermati per il cambio gomme senza perdere tempo preoccupati un po' per il freddo e un po' per l'ululato di alcuni cani randagi che si avvicinavano sempre di più. Durante la riparazione è arrivato anche Nicola che stanco di aspettare in cima al Grappa, aveva deciso di venirci incontro. Ci siamo finalmente vestiti e abbiamo proseguito fino alla vetta dove siamo arrivati verso le 24.15 trovando una temperatura tra gli 8 e i 9 gradi. Dopo aver indossato indumenti asciutti ci siamo buttati nel buio della discesa che, per quanto mi riguarda è stata puro divertimento ( forse Stefano non sarà della stessa opinione). Arrivati giù a Romano, tutti felici e soddisfatti ci siamo avviati verso casa... anzi io e Stefano siamo anche tornati sù a recuperare il cellulare che IO avevo dimenticato sulla soglia del rifugio Bassano e solo dopo ci siamo avviati verso casa!

Noi ci siamo divertiti, se qualcuno dei 'prudenti...' volesse provare, magari da un versante più semplice, noi siamo sempre disponibili... aspettiamo la convocazione!

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Giugno 2010 08:30
 
Monte Grappa ... PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 01 Marzo 2010 18:14

Ecco l'ultima trovata! Scalata del Grappa via Monfenera, Tomba, malghe e cima Grappa ma... DI NOTTE. Il programma di massima sarebbe questo: ritrovo a Romano d'Ezzelino verso le 20.30, montaggio bici e partenza verso Pederobba scortati da una macchina in veste di ammiraglia. Da lì, accensione dei vari sistemi di illuminazione da bici o da casco e inizio salita. Il percorso dovrebbe possibilmente essere affrontato in gruppo o comunque si dovrebbe rispettare la regola di non lasciare nessuno da solo. Nel frattempo l'ammiraglia salirebbe da romano portando in vetta eventuali viveri e indumenti di ricambio per gli atleti. L'ora di arrivo potrebbe essere intorno alle 23.30. Una volta in vetta cambio divisa, piccolo brindisi con spuntino e inizio discesa verso le 24.30 al seguito dell'ammiraglia che farebbe da scorta per una discesa in sicurezza verso Romano. Per una buona riuscita del giro sarebbe necessaria una serata di cielo sereno e luna piena per cui la proposta sarebbe per venerdì 28 Maggio (o sabato in caso di maltempo). Fatemi sapere per eventuali adesioni, commenti o proposte di modifica... 

Ecco l'altimetria da salite.ch dove come difficoltà viene data a 202.

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Marzo 2010 17:42
 
Giro del Garda... Fatto! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 22 Febbraio 2010 16:44

A causa delle condizioni meteo troppo incerte per la data prevista del 20 febbraio, il giro del lago di Garda ce lo siamo gustati domenica 21. Nonostante il lungo preavviso e la splendida giornata, ci siamo trovati ai nastri di partenza solo in due, io e Federico. Un po' dispiaciuti ma per nulla intimoriti siamo partiti da Massanzago alle 7.00 e alle 8.45 eravamo già in sella, splendida giornata, temperatura ideale e traffico quasi nullo ci hanno accompagnato per tutto il percorso che abbiamo macinato in 4 ore e 27 minuti per un totale di 147.5 Km. Partenza da Peschiera e andatura di poco superiore ai 30Km/h fino a Toscolano Maderno dove, proprio prima delle gallerie, ci siamo uniti a una squadra di juniores in allenamento e abbiamo così sfruttato le loro ammiraglie per percorrere in sicurezza tutto il tratto fino a Riva del Garda. Da lì noi abbiamo proseguito verso Malcesine mentre loro salivano ancora... temevo che i primi venti chilometri di versante est fossero contro vento (cosa che mi era successa due anni prima al Garda Lake Tour) ma fortunatamente c'era solo una leggera brezza. L'andatura da quì in poi è decisamente aumentata e Km dopo Km anche il vento si faceva sempre più fastidioso, non ho ben capito se era il vento che aumentava o le forze che diminuivano! In qualche modo siamo comunque arrivati a destinazione e sicuramente dei due io ero di gran lunga il più 'cotto' (... mi difendo dicendo che sono il più vecchio e il meno allenato anche se sò che non è solo questo!). Come prima uscita sociale dell'anno direi molto bene anche se sono sicuro che la prossima, con molti più partecipanti, sarà ancora più divertente e impegnativa...

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2